Audio Editing con Ubuntu


Dopo la grafica e il video non poteva mancare l’audio!

screenshot.png

Partiamo con i players:

Xmms http://www.xmms.org/ per ascoltare le vostre creazioni

Amarok http://amarok.kde.org/ il miglior player Linux (per molti il miglior player in assoluto :D)

Ok, ora l’editing:

Audacity http://audacity.sourceforge.net/ semplice ed efficace, non dovrebbe mancare a chi fa editing audio

LinuxSampler http://www.linuxsampler.org/ strumenti, strumenti, strumenti 😉

TuxGuitar http://www.tuxguitar.com.ar/home.html editor e riproduttore di tabulature

Soma http://www.somasuite.org/ una suite per creare un palinsesto radiofonico

Jack http://jackaudio.org/ low-latency audio server (indispensabile!)

Jamin http://jamin.sourceforge.net/en/about.html

Hydrogen http://www.hydrogen-music.org/ drum machine

Ardour http://www.ardour.org/ la killer application! 😉

Wired http://wired.epitech.net/

64Studio http://64studio.com/ per AMD64

Infine due notizie/segnalazioni: nella prossima release di Ubuntu (Feisty Fawn) sarà presente il kernel a bassa latenza (fondamentale per chi fa produzione audio) e di prossima uscita pure Ubuntu Studio, una versione della famosa distro Linux completa di molte applicazioni per il video e audio editing http://ubuntustudio.org/

Annunci

4 thoughts on “Audio Editing con Ubuntu

  1. Unix ha detto:

    Grandissimo un’altro che usa linux; però ho visto che usi ubuntu Ti avverto che è uscita la versione 4.0 di Debian finalmente STABLE!!!!!!!
    Te la consiglio ubuntu in fondo è un derivato passa al genitore Debian (la miglior distribuzione linux!!! -fonti accademiche-)

    Ciao

  2. neuro74 ha detto:

    Tanto di cappello a Debian, ho sempre apprezzato la sua politica e ne sfrutto a piene mani i vantaggi (apt-get su tutti), ma preferisco Ubuntu; è una distribuzione mirata di più al desktop e “l’usabilità” in generale. Cmq visto che è uscita la 4 potrebbe essere una buona scusa per riprovarla, dopo un tentativo di qualche annetto fa.. il bello di Linux è anche questo, trovi quello che fa per te. 😉

  3. marco ha detto:

    ciao ragazzi!
    che voi sappiate quando i vst che ci sono in giro ora x win e mac saranno compatibili con linux, e quindi utilizzabili con ubuntustudio, x esempio?

  4. Neuro ha detto:

    @marco: non ho mai usato nulla di simile personalmente, ma da una ricerca veloce ho trovato questo:

    Usare i VST su Linux

    VST nativi 1

    VST nativi 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...