Ma Grillo non c’entra niente con il V-Day!


Leggo molti articoli o commenti in giro per la rete e mi accorgo che una grossa fetta di persone che li scrive ha capito gran poco del V-day.

“Il Grillo pensiero”, “La giornata di Beppe Grillo”, “Le proposte di legge di Grillo”, “Grillo dovrebbe entrare in politica”, “Il V-day è finito e adesso che si fa?”, “La demagogia e il qualunquismo di Grillo” e chi più ne ha più ne metta…

Ma a nessuno è passato per l’anticamera del cervello che forse Grillo è solo un “rappresentante” di un pensiero comune, una “scintilla” che deve servire a svegliare l’italiano che si lamenta di tutto e non muove mai un dito, per capire che siamo noi che dobbiamo fare qualcosa se questo paese non ci piace! La demagogia di Grillo? Ma parlatene con le 300.000 persone che hanno firmato!

Il V-day è stata una prima prova di democrazia diretta, una democrazia che prende le sue idee dal popolo (tramite la rete), lo stesso popolo che può eleggere i suoi rappresentanti (no governanti), ai quali delega il compito di fare la legge in base alle proposte raccolte, discusse e votate in internet.

L’8 settembre abbiamo “detto” ai nostri politici di fare una legge su questi 3 punti fondamentali:

1. NO AI PARLAMENTARI CONDANNATI
No ai 25 parlamentari condannati in Parlamento – Nessun cittadino italiano può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in primo e secondo grado in attesa di giudizio finale

2. DUE LEGISLATURE
No ai parlamentari di professione da venti e trent’anni in Parlamento – Nessun cittadino italiano può essere eletto in Parlamento per più di due legislature. La regola è valida retroattivamente

3. ELEZIONE DIRETTA
No ai parlamentari scelti dai segretari di partito – I candidati al Parlamento devono essere votati dai cittadini con la preferenza diretta

Ignoreranno tutto questo? Faranno la solita “legge scappatoia”? nessun problema, si prenderanno le loro responsabilità! chi vi obbliga a votarli?
Sembrerà stupido, ma da quel che leggo non lo è: il V-day può essere stato l’inizio di una svolta, ma bisogna volerlo!

Scusate lo sfogo, è tardi e sono cotto, non rileggo quello che ho scritto, ma è più o meno quello che Grillo in questo video vi spiega in una forma migliore 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...