25 Dicembre – si festeggia la nascita di Chi?


Iniziamo con un piccolo indovinello. Io vi do degli indizi e voi dovete indovinare di quale personaggio sto parlando.

– Nacque il 25 dicembre.

– Fu partorito da una vergine.

– La sua nascita fu annunciata alla madre dall’apparizione di un angelo.

– Il nome del suo padre putativo, tradotto nella nostra lingua, era Giuseppe.

– Il suo vero padre era il Dio dei cieli.

– Fu partorito in una mangiatoia all’interno di una grotta.

– Alla sua nascita comparve nel cielo una stella d’oriente.

– La stella fu seguita da tre Re saggi, desiderosi di adorare il salvatore, che gli recarono doni.

– A 12 anni iniziò a insegnare nel tempio, poi scomparve fino ai 30.

– A 30 anni fu battezzato sulle rive di un fiume da un battista che fu poi decapitato.

– A 30 anni iniziò la sua predicazione

– Ebbe 12 discepoli.

– Compì molti miracoli, tra cui la guarigione degli infermi e una celebre passeggiata sulle acque.

– Fece resuscitare un tizio di nome Lazzaro.

– Restò per 40 giorni nel deserto, combattendo contro un’incarnazione del male.

– Fu conosciuto come Krst (Cristo) che vuol dire “Unto”.

– Fu crocifisso in mezzo a due ladroni.

– Tre giorni dopo la morte, resuscitò.

– Ebbe molti soprannomi, tra cui “Verità”, “Luce”, “Figlio prediletto di Dio”, “Agnello di Dio”, “Messia”, “Il Buon Pastore”, ecc.

– Viene adorato come parte integrante di una trinità divina.

Avete indovinato? Ma naturalmente. Era facile. Si tratta di questo tizio qua:

horus.jpg

Il suo nome è Horus, incarnazione egizia del sole. Il suo culto risale a 5.000 anni fa, 3.000 anni prima che nascesse la religione cristiana. Il suo mito è stato il canovaccio su cui sono stati elaborati – in verità, in verità vi dico, senza troppa fantasia – gran parte dei culti religiosi successivi, dei quali quello cristiano è solo l’ultimo arrivato e sicuramente uno dei meno desiderosi di distinguersi dall’originale.

Il resto qui

Altre similitudini qui 

e se avete voglia questo video, diviso in 3 parti tratto da ZEITGEIST, spiega il perchè…

…ah dimenticavo… Buon Natale! 😀

Annunci

34 thoughts on “25 Dicembre – si festeggia la nascita di Chi?

  1. thegreatsyd ha detto:

    Vuoi un bell’applauso?
    OK, allora prendiamo anche il dio Mitra, anchegli con una storia simile.
    Dimmi poi che prove ci sono dell’esistenza di quel Dio che nomini tu?
    Di Cristo vi sono tracce storiche e scritti che narrano le sue vicende.
    Nessuno mette in dubbio che vi siano state altre divinità (o presunte tali) con una vita simile a Cristo Gesù ma, la differenza sta nelle prove, dove sono?

  2. Neuro ha detto:

    …quali prove? quelle dell’esistenza di Gesù o di Dio?!? 😀

    Non c’è NESSUNA prova dell’esistenza di nessun essere divino o con poteri soprannaturali. Sono solo miti e leggende che si tramandano da secoli e secoli senza nessuna prova tangibile, ma una serie di accozzaglie “storiche” senza un capo o una coda se non quella sociale e psicologica del tempo in cui sono state inventate, per spiegare fenomeni (vedi l’alba e il tramonto) che allora non sapevano come altro definire.
    Come si può vedere, anche la religione cattolico-cristiana non è da meno e prende a piene mani da questi miti che sono nati molti secoli prima della nascita stessa del culto cristiano.

    Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire… cito dal tuo blog: L’ignoranza è temporanea, la stupidità è per sempre.
    libero di credere in quello che vuoi. 😉

    http://it.wikipedia.org/wiki/Cristianesimo_e_Mitraismo

  3. thegreatsyd ha detto:

    APPUNTO!!
    Non si può provare l’esistenza di Dio ma neanche la sua NON esistenza.
    Gesù è storicamente esistito, perché avrebbero dovuto inventarsi tutti i suoi miracoli?
    Mi spieghi i miracoli che la scienza non riesce a spiegarsi?
    Mi spieghi le capacità sovranaturali di alcune persone?
    Io posso dirti solo che esistono solo due forze; il bene ed il male ed entrambi possono compiere fatti straordinari.
    Come dici tu, siamo liberi di credere a ciò che vogliamo e nessuno ti condanna se non credi ma tu non puoi puntare il dito verso chi crede.
    Dimenticavo: il cattolicasimo non ha nulla a che vedere col cristianesimo informati bello mio su http://camcris.altervista.org/esserecr.html

  4. Neuro ha detto:

    Se tu mi dici che esiste un omone vestito di rosso che porta i regali ai bambini buoni su una slitta volante trainata da renne, sei tu che me lo devi dimostrare, non io il contrario. Non giriamo la frittata, io non devo dimostrati proprio nulla, perchè non esiste nulla… bello mio! 😀

  5. UMI ha detto:

    State buoni è Natale,

    credo che avete entrambi ragione e torto, per come la vedo io ci sono poche prove sia dell’uno che dell’altro, ma è anche vero che la cristianità e conseguente temporalmente … quindi ecco che qualche dubbio ci può stare, se poi vedo nell’insieme la cosa cioè religione, Cristo e quel che rappresenta … e la confronto con la chiesa di oggi … bhe allora mi metto al sole e prego!

    Buon Natale.

  6. thegreatsyd ha detto:

    Non è affatto vero che un credente deve dimostrare l’esistenza di Dio almeno sin quando un non credente riesce a dimostrare il contrario.
    Comunque chiudiamo qui il discorso che di atei ne ho pappati a migliaia e mi son stufato di sentire i loro discorsi tutti rigorosamente simili.
    Certo la chiesa di oggi, intesa come cattolicesimo, fa schifo davvero e lo dicono quasi tutti ma, se invece notiamo il comportamento (anchesso non perfetto purtroppo) di altre chiese protestanti, ci possiamo rendere conto che esiste anche chi vive davvero con fedeltà la parola del Signore e la mette in pratica.
    Purtroppo è innegabbile che il potere economico e politico della chiesa cattolica cerca costantemente di mettere a tacere la verità servendosi di più potenti mezzi mediatici di cui dispone e poi, cosa non trascurabile, avendo la chiesa cattolica un fantoccio chiamato papa che gestisce la sua organizzazione e che la domenica si mette a gridare dalla finestra che loro sono l’unica vera chiesa di Cristo, non è difficile che molti siano propensi a convincersene.
    Per grazia di Dio ormai, le chiese di estrazione evangelica sono circa la metà di tutti i cristiani a livello mondiale, unico neo a nostro sfavore è il non avere un papa (nostro) che prende le nostre difese; se poi ci aggiungi la disinformazione (ignoranza) bibblica che accomuna la maggioranza dei cattolici, ecco che ci ritroviamo buona parte dell’opinione pubblica contro di noi.
    Grazie a Dio, un pò la pedofilia dei preti, un pò altri scandali che il buon papa copre (o prova a coprire), la gerarchia cattolica si sta dando la zappa sui piedi da sola e sta uscendo fuori la sua vera natura, despota, intransigente e bugiarda.
    Concludendo; non so se Dio esiste ma io ci credo fermamente e ciò mi basta e non pretendo di convertire nessuno ma solo di difendere la mia fede.

  7. Neuro ha detto:

    Non è affatto vero che un credente deve dimostrare l’esistenza di Dio almeno sin quando un non credente riesce a dimostrare il contrario.
    ———–
    Secondo la tua teoria del “non dimostrabile” tutto è possibile, quindi: in realtà Gesù era un alieno precipitato con la sua astronave sulla terra… ciò è vero finchè non mi dimostri il contrario?!?! si certo e per lo stesso motivo io sono viola a pallini blu 😀

    _____
    Comunque chiudiamo qui il discorso che di atei ne ho pappati a migliaia e mi son stufato di sentire i loro discorsi tutti rigorosamente simili.
    ——–
    Potrei dirti lo stesso… 😉

    piuttosto (per chi è interessato e si pone perlomeno il dubbio) ho trovato questa traduzione. Secondo me sono molto interessanti le similitudini con molti miti-religioni più “vecchie” del cristianesimo…
    https://neuro74.wordpress.com/files/2007/12/le-origini-del-cristianesimo.pdf

  8. Davide ha detto:

    Thegreatsyd hai ragione quando afferma “Non si può provare l’esistenza di Dio ma neanche la sua NON esistenza.”, ma purtroppo ti contraddici nella frase successiva dicendo “Gesù è storicamente esistito, perché avrebbero dovuto inventarsi tutti i suoi miracoli?”. Se nella prima frase ha centrato in pieno la questione, nella frase successiva non puoi contraddirti dicendo il contrario: adesso Gesù sarebbe esistito solo perchè nel vangelo ci sono raccontati e descritti i suoi miracoli? Adesso io scrivo il Vangelo Secondo Me, ci metto una marea di stronzate su un fantomatico Pincopallino, allora in tanti crederanno che Pincopallino è esistito e ha fatto tutto quello che ho detto, per te è così giusto? Non puoi portarmi un’argomentazione del genere, convinceresti al massimo un bambino delle tue affermazioni. Per quanto riguarda gli avvenimenti soprannaturali e inspiegabili, la spiegazione c’è, solo che ancora non è stata trovata. Poi hai ragione anche quando critichi la chiesa di oggi, ma non è che quella dei secoli passati fosse migliore; e nemmeno le altre chiese che protestano. Se tu vuoi credere in Dio, nessuno ti dovrebbe mai a criticare per questo, e fai benissimo a difendere la tua fede.
    Per quanto riguarda le affermazioni di Neuro è risaputo che la chiesa cristiana ha ripreso alcuni riti di altre religioni e li ha inseriti nella sua dottrina, quindi non c’è tanto da scandalizzarsi.
    Concludendo io sono dell’idea che dio non esiste, ma se esiste è un gran bastardo. Poi ognuno può credere a ciò che vuole.

  9. thegreatsyd ha detto:

    Io sono dell’idea che Dio esiste perché il cosmo non può essere frutto del caso.
    Sono certo dell’esistenza di Dio perché mi ha soccorso nei momenti più bui della mia vita.
    La chiesa cattolica è una bugiarda ed ha rovinato la fede di milioni di persone e le chiese protestanti cercano solo di smascherare tutte queste menzogne citando proprio la Bibbia come unica fonte per discriminare il falso dal vero.
    Non iniziare a polemizzare sulla Bibbia o altro, sappi solo che, se davvero l’uomo seguisse i dettami biblici con zelo, sarebbe felice.
    In quanto all’esistenza storica di Gesù, non parlo solo dei vangeli ma esistono anchew altre prove non bibliche.
    Comunque, che tu creda o non creda in Dio, non mi cambia la vita, alla fine vedremo chi avrà avuto torto e chi ragione.
    Ricorda che NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE MA TUTTO SI TRASFORMA, dunque tutto è eterno, non dimenticarlo!!!

  10. Neuro ha detto:

    Ricorda che NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE MA TUTTO SI TRASFORMA, dunque tutto è eterno, non dimenticarlo!!!
    ————————-
    Certo, lo so, infatti NULLA è stato creato… 😉

  11. thegreatsyd ha detto:

    diciamo che tutto deve avere avuto un inizio pur proseguendo poi per trasformazioni.
    Dio esiste, è scomodo ammetterlo per molti ma esiste.

  12. Neuro ha detto:

    Perchè tutto deve avere avuto un inizio? Chi l’ha detto? Dio? Tu stesso prima hai affermato che tutto è eterno, cioè senza inizio e senza fine.

    Se riesci a trovare qualunque cosa (dimostrabile) che abbia avuto un inizio, ti candido per il nobel alla fisica! e ricordati che è più difficile e scomodo ammettere che Dio non esiste.. prova a pensare alla morte senza nulla dopo, poi ne riparliamo…

  13. marconappo ha detto:

    Ho cercato horus e non ho trovato tutte le informazioni che hai dato tu:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Horo

    Se fai affermazioni sulla storia dovresti citare almeno le fonti storiche, le hai cercate? Hai controllato che siano attendibili, o credi anche tu per fede?

    Inoltre, tra le altre cose, Gesù non è nato il 25 dicembre, se conosci la storia dovresti saperlo.
    Non è nemmeno scritto, nella bibbia, che erano tre i magi, infatti portarono 3 doni, ma non è scritto che erano in tre, potrei andare avanti ma lascio alla tua onestà intellettuale fare il resto.
    Se sarai sincero, e farai delle ricerche sincere ti stupirai non solo nel considerare che hai tratto conclusioni errate, ma soprattutto che proprio il fatto che non hai ricercato sinceramente che fossero storicamente attendibili ti dimostra come anche tu che ce l’hai con chi ha fede, hai creduto per fede.
    Dio ti benedica!

  14. Neuro ha detto:

    Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e sedette alla destra di Dio” (Marco 16:9 – Bibbia C.E.I.).
    Infine, affermato il suo culto in tutto il mondo, Dioniso ascese al cielo e ora siede alla destra di Zeus” ( Roberto Graves – I Miti Greci Volume 1)

    La questione non è Horus, Dioniso, Mitra o addirittura Budda (ci sono similitudini anche lì), non giriamo il problema, perchè è che chi afferma l’esistenza di qualcosa che dovrebbe portare delle prove.
    Io ti sto solo dicendo che queste prove non ci sono, o perlomeno non si trovano, anzi sembra che il tutto sia una bella favola ricavata da miti e leggende antecedenti la collocazione storica di Gesù. Non credo di aver bisogno di andare a guardare nell’area 51 per capire che gli extraterrestri non sono giunti fino a noi!
    In tutta onestà basta veramente poco per capire che il mito di Gesù, la religione e ancor prima Dio, non sono altro che un’invenzione dell’uomo per far fronte a dei bisogni che altrimenti non saprebbe colmare in nessun altro modo.
    Fidati (è voluta), che il mio metro di giudizio non è la fede, ma il suo esatto contrario che è la ragione e di conseguenza la logica ed ecco qui un bell’esempio:

    http://digilander.libero.it/ingeberg/Trans/gesuesist.html

    Buona lettura, altro che benedizione! 😀

  15. marconappo ha detto:

    Il libro che citi per avvalorare il fatto che del Dio degli antichi greci Dionisio, si parlasse come di Gesù è scritto da Roberto Graves, il quale però, ha il difetto di non essere uno storico.
    Tutto è opinabile, non siamo storici, ma per affermare quello che è storico e quello meno non dovremmo esserlo?
    Graves non è uno storico ma un romanziere, quindi non sono in alcun modo tenuto a credere a quello che afferma di essere storicamente avvenuto, nemmeno tu riguardo la bibbia, ma io alla bibbia credo per fede, anche tu a roberto graves credi per fede?
    Ti ho chiesto di citarmi fonti storiche e questo è il massimo che sei riuscito a fare, io dico che non cerchi la verità ma solo qualcosa che avvalori le tue tesi che è ben diverso:

    Robert von Ranke Graves (Wimbledon, 24 luglio 1895 – Deia, 7 dicembre 1986) è stato un poeta e romanziere britannico.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Robert_Graves

    Dio ti benedica!

  16. Neuro ha detto:

    No io non credo per “fede” proprio a niente, è per questo che sono in “vantaggio logico” rispetto a te, che credi senza prove. Se affermi di credere nella bibbia senza uno stralcio di prova, per me la discussione termina proprio perchè non ci può essere tale discussione.
    Tutto ciò che ho citato non l’ho fatto passare come una verità assoluta, ma come una fonte di riflessione, un qualcosa che crei il dubbio, il punto interrogativo, la domanda, la ragione. Infatti “il punto debole” di qualsiasi religione è proprio la “fede” stessa, che posta in un dibattito logico cade sotto i colpi della ragione.
    Lo ripeto, non sono io che devo portare le fonti storiche, perchè non esiste nulla che possa documentare in modo oggettivo la NON esistenza di qualcosa. E’ un giochetto che non regge… 🙂

    Le discussioni razionali generalmente non funzionano con le persone religiose….altrimenti non ci sarebbero persone religiose! (non ricordo chi l’ha detto) 😀

  17. Neuro ha detto:

    TI ho trovato un altro spunto di riflessione, la teoria di Freud:

    La figura biblica di Mosè, così come anche quella di Gesù, è stata, ed è tuttora, sottoposta a un’attento studio, atto a carpire la storicità di tale personaggio.

    Secondo Freud, la storia biblica di Mosè metterebbe in evidenza la forte influenza della cultura e della religione monoteistica del dio Aton dell’antico Egitto sulla cultura ebraica antica ed il suo monoteismo.

    Innanzitutto, va fatto notare che nella lingua egiziana antica, “Mosè” aveva il significato di “bambino”, “figlio”, “discendente”, (si veda ad esempio il testo citato di J. Lehmann). Inoltre, il racconto biblico della nascita di Mosè, coerentemente con altre leggende semitiche, riprende esattamente il racconto della nascita del grande Sargon di Accad, che fu abbandonato nelle acque e poi salvato per diventare in seguito un grande re.

    Riportiamo di seguito quanto afferma ancora Sigmund Freud a proposito dell’origine del noto credo presente nel Vecchio Testamento: Il credo ebraico, come è noto, recita “Shemà Israel Adonai Elohenu Adonai Ehad”. Se la somiglianza del nome dell’egizio Aton alla parola ebraica Adonai e al nome divino siriaco Adonis non è casuale, ma proviene da una vetusta unità di linguaggio e significato, così si potrebbe tradurre la formula ebraica: “Ascolta Israele il nostro Dio Aton (Adonai) è l’unico Dio”.

    Inoltre va ricordata la forte somiglianza del salmo biblico 104, che canta la gloria di Dio nel creato, con l’Inno al Sole di Akhenaton, il faraone che nel XIV secolo a.C. introdusse il culto monoteistico del dio Aton.

    La presunta relazione tra il culto di Aton e Mosè potrebbe spiegarsi in due modi : mentre il caso che gli ebrei in Egitto seguissero tale culto è da escludere, rimarrebbe l’educazione che Mosè ricevette nella corte del faraone Haremhab, sotto il cui regno potrebbe essere nato Mosè. Concordanze storiche non meglio precisate fanno ritenere che dietro la figlia di faraone che adottò Mosè si celasse una nobildonna iniziata al culto di Aton, forse la regina Ankhesenamon, figlia di Akhenaton finita dopo varie vicissitudini in sposa ad Haremhab.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Mos%C3%A8

  18. Squaresound ha detto:

    Salve , ho notato che tutti citano similitudini certe di Mithra, Horus e varie divinità contro quella di Gesù Cristo…, ma da vero interessato alla faccenda facendo una ricerca sulle fonti ufficiali ho solo trovato un vero caos persino su Horus e su questi “Gesù Cristo differenti”.

    La domanda è come e da quali fonti avete appreso queste similitudini …, neanche gli egittologi ne parlano…, voglio sapere chi è quel sapientone che sta infarcendo di false verità tutti…….. si parla di trinità e troppe similitudini che non riesco a riscontrare.

    Forse David Icke e la fonte ?? Stiamo Freschi allora. Io voglio le fonti.
    Saluti

  19. Neuro ha detto:

    Ancora… se avessi il link della prova tangibile che Gesù (e ancor più Dio) non esiste sareste contenti? Spetta che lo creo… 😀

    Per capire a fondo se queste similitudini possano aver avuto un forte condizionamento sulla nascita della religione cristiana e sul mito di Gesù, penso che non basti un link, ma ci sia bisogno di una bella ricerca in miti e religioni antiche e la cosa non mi interessa più di tanto. Esistono varie ipotesi più o meno probabili e credo che l’idea di un creatore divino sia la meno plausibile.

    Poi, scusatemi, ma siete ridicoli.
    Pretendete le fonti, le prove tangibili voi che credete per fede? Qual’è la vostra fonte, voi che affermate che Dio e suo figlio sono esistiti?
    Forse la Bibbia? Stiamo freschi allora…

    http://it.wikipedia.org/wiki/Ispirazione_della_Bibbia
    http://it.wikipedia.org/wiki/Inerranza_della_Bibbia
    http://it.wikipedia.org/wiki/Errori_attribuiti_alla_Bibbia

  20. Squaresound ha detto:

    Ciao Neuro,
    io non sono affatto convinto che quanto sia scritto nella Bibbia sia veritiero…, dico solo che tali miti di cui si parla attingono quasi tutti da nuove sette o filosofie “laterali” , da un ex giornalista sportivo del nome di David Icke..che a sua volta ha attinto “l’indovinello” da un libro di merda scritto da autori statunitensi del 1920… ma chi cazzo sono questi??? Te lo saprò dire a breve.

    Di lui invece concordo appieno sulla teoria del controllo societario, così come concordo in gran parte con quello che ha scritto Zecharia Sitchin , anche se viene contestato in certe traduzioni piuttosto personali.
    Dico solo attenzione a non prendere mai per verità nessuna fonte…indagate indagate senza mai dimenticare che l’errore è la cosa che più ci accomuna . L’umiltà, la ragione, la dignità umana resta a prescendire di come sono andate le cose. Occhio al grande fratello.
    Saluti

  21. Squaresound ha detto:

    Per non parlare poi che se io mi iscrivo ad una setta massonica e magari sono un filosofo posso tranquillamente dare una versione di Dioniso, Mithra , Horus non corrispondente alle traduzioni letterarie. Quindi contribuisco a diffondere disinformazione offuscando la veridicità dei testi. La mia visione diventa presto la visione degli altri bifolchi che comprano il mio libro e si e no sanno parlare italiano.
    E’ questo il grande problema..leggiamo tutti grande spazzatura ed utilizziamo spesso spazzatura per controbattere spazzatura.
    E’ l’ENTROPIA che sta aumentando, come è normale che sia…
    Si salvi il culo chi può ….

    SAluti

  22. Neuro ha detto:

    Dico solo attenzione a non prendere mai per verità nessuna fonte…indagate indagate senza mai dimenticare che l’errore è la cosa che più ci accomuna . L’umiltà, la ragione, la dignità umana resta a prescendire di come sono andate le cose.

    Su questo non discuto. Solo, fatico a credere di essere stato creato da un Dio che mi dona la ragione e che poi decide che è meglio se io non la uso, perchè altrimenti potrei mettere in dubbio la sua esistenza…

  23. squaresound ha detto:

    Ciao Neuro,
    credo che il Dio che ci nega di usare la ragione è una invenzione politica dell’uomo, per soggiogarci, un pò come ha descritto Orwell.
    Diffido di qualsiasi Dio coercitivo nei confronti della ragione.

    Se pensi alle scoperte della nuova fisica moderna, quella delle particelle , dei quanti etc…beh persino EINSTEIN appare ormai passato : qualcosa che tutto governa io lo vedo…. E’ solo l’uomo che mistifica tutto per controllare e soggiogare. Razionalizzare, riporre nei cassetti, catalogare è ne più ne meno qualcosa di ragionieristico che siamo indotti a fare anche per la paura di essere soli.

    Così nascono le religioni oltre chiaramente a cause politiche….

    Però la mia ragione mi induce a credere che Dio sia assolutamente plausibile aldilà di qualsiasi fonte scritta.

    Io sto solo aspettando che al CERN sia confermata la Teoria delle Stringhe, che alla fine lascia trasparire davvero DIO…ma questo già lo si trova nelle recenti scoperte scientifiche : persino i fisici stanno andando in crisi. E’ questo che trovo davvero sorprendente oggi, pochi ne parlano.
    Usiamo la ragione sempre ..e con molta cautela, così come facciamo con le emozioni.
    Comunque questo forum è molto interessante.

    Ciao

  24. squaresound ha detto:

    Propongo una ricerca/approfondimento sull’indovinello che hai indicato in testa al forum visto che mi ha molto sconcertato quando lo lessi per la prima volta ( ero un buon cristiano eh ehe , ma con un grande senso critico che mi ha condotto lontano, troppo dall’essere ancora chiamato Cristiano)

    Forse lo sai già, ma è riportato tale e quale nel libro di David Icke “il segreto più nascosto” che ovviamente ho letto (vedi pag.118)…allora mi sono documentato proprio in nome della ragione e ho visto che l’autore ha copiato questo indovinello dal libro :
    “The book your church doesn’t want you to read” ( il libro che la vostra chiesa non vuole farvi leggere) scritto da Tim C. Leedom, Kendall/Hunt Pubblishing a pag 137. Disponibile dalla Truth Seeker Company , California.
    Ora sto facendo una ricerca sugli autori, sulle edizioni del libro e la società.
    Lancio il sasso a tutti gli interessati.
    Ciao

  25. thegreatsyd ha detto:

    Rispondo a neuro sulla sua affermazione sulla non esistenza di Dio.
    Se tu affermi che Dio non esiste allora devi dimostrarmi che non esiste poiché, tu lo affermi ma io potrei affermare il contrario.
    Non credo affatto che l’universo si sia creato da solo, troppa perfezione, troppa matematica, troppa precisione.
    Credo che Il male faccia solo il suo lavoro, confondere le menti in modo talmente abile da far perdere la bussola anche ai più fedeli al Signore.
    Concludo dicendo che non sapremo mai chi di noi avrà mai ragione ma, dopo la vita, chi ha detto che non vi è più nulla?
    Non hai mai sentito parlare di esperienze dopo la morte di alcuni che erano in coma e sono tornati?
    Non metto in Dubbio l’esistenza di Dio semmai, metto in dubbio tutto ciò che viene insegnato nelle chiese e che esula da ciò che è scritto nelle sacre scritture.
    Nessuno riuscirà a farmi cambiare idea su Dio, io credo per esperienza vissuta, per aver constatato e vissuto sulla mia pelle la potenza di Dio, il resto, non mi interessa.
    Ci vogliono prove storiche portate da storici su quanto affermi ed io non ne vedo.

  26. Neuro ha detto:

    “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire” 🙂

    Credi in ciò che vuoi, ma quella di potar prove per la NON esistenza di qualcosa è, mi spiace, un’idiozia. Tu affermi l’esistenza di qualcosa, tu la devi dimostrare se vuoi che io ti creda, altrimenti tieniti la TUA idea ed io la mia.

    p.s. solo tre cose:

    1)la perfezione NON esiste (è un dato oggettivo) e l’universo è tutt’altro che perfetto e preciso.

    2) Le esperienze “post morte” lasciano il tempo che trovano proprio per il fatto che non sono morte, altrimenti non sarebbero ritornate; o sono tanti Gesù Cristo?

    3)Se tu “hai provato Dio” sulla tua pelle, beh forse potresti riuscire a spiegare razionalmente la sua esistenza anche a me, ma vedo non ci riesci, perchè?

    Tutti sogniamo e ci piacerebbe molto che questi sogni possano un giorno diventare realtà (e questo lo capisco), ma fondare una religione su questi sogni e queste speranze e pretendere che siano LA VERITA’, beh francamente mi pare eccessivo.

  27. thegreatsyd ha detto:

    L’universo è invece perfetto e preciso, per essere fatto di materia.
    Anche l’uomo è abbastanza perfetto, materialmente parlando.
    Tu dici che sono sogni?
    Bene, visto che tu parli di horus and company, mi dice che storia hanno avuto?
    Hanno forse promesso salvezza eterna a qualcuno?
    Ci sono fonti attendibili della venuta di costoro sulla terra o forse non sono mai venuti da noi?
    In ogni caso vorrei che tu mi spiegassi come si è formato l’universo e perché i pianeti seguono regole precise nei loro movimenti.
    Chi ha creato noi? Gli alieni forse?
    Se sono stati loro mi spieghi chi li ha creati?
    Mi spieghi come mai avvengono i miracoli e fatti prodigiosi che sono inspiegabili alla scienza e che sfidano la fisica e spesso anche la chimica?
    Una sola cosa hai detto bene cioè che io ho delle idee e tu ne hai altre, ogniuno si tenga le sue.
    Di gente che crede solo in ciò che vede ne ho piene le tasche e tu, mi spieghi perché neghi a priori la natura divina di Gesù?
    Perché non potrebbe aver compiuto dei miracoli?
    Certo è più facile affidarsi a maghi e fattucchiere no?
    Tieniti le tue idee ed io le mie.
    Tu non conoscerai mai Dio perché sta scritto che egli resiste ai superbi ma si svela agli umili.
    Se tu non lo accetti nella tua vita e non vuoi riconoscere la sua grandezza, non puoi pretendere che egli si manifesti nella tua esistenza.
    Comunque, per me il discorso è chiuso qui, non credo che si possa continuare oltre.
    P.S. Se il mito di Gesù è sopravvissuto a quello di Horus e compagnia, ci sarà un motivo no?
    Discorso chiuso, non risponderò oltre; Teniamoci le nostre idee e tu, spera davvero che Dio non esista perché, in caso contrario, sarà durà l’eternità senza di lui all’inferno.

  28. Neuro ha detto:

    “abbastanza perfetto”?!?!! è una contraddizione in termini! Nulla e ripeto nulla è perfetto.

    Creazione? Ad oggi non esiste nulla che venga creato. Perchè parti dal presupposto che ci debba essere stato un inizio? Chi o che cosa te lo ha detto? Per provare a spiegare la nostra esistenza DEVI affermare l’esistenza di qualcosa di eterno (sempre esistito), altrimenti il tuo discorso non puo’ reggere e non vedo perchè debba essere per forza un’entità suprema con sembianze umanoidi, con manie di creazionismo.

    Perchè nego l’esistenza di Gesù (come figlio di Dio) o dei miracoli? Forse perchè non esiste NESSUNA prova tangibile che esistono o che siano esistite?
    Horus? Non credo nemmeno in lui, serviva solo come spunto per una riflessione filosofica-psicologica sulla nascita delle religioni o addirittura di Dio stesso.

    Certo, non credo in Dio quindi vado all’inferno.
    Comincerò a sperare che Dio esista, così che possa perdonare i miei peccati e portarmi con lui in paradiso…

    pss (lo dico sottovoce) con questa scusa ci hanno fatto le guerre, quando potevano…

  29. Luca ha detto:

    Eccone un altro che in punto di morte si convertirà. In vita cinici e razionali, nel momento del trapasso miracolosamente convertiti al Vangelo.

    Leggiti questo:

    http://www.onuspi.it/articoli/articolo0007.asp

  30. Neuro ha detto:

    @Luca: quando ve ne uscite con queste affermazioni (voi credenti) mi convincete sempre più di quanto possa essere distorta la vostra visione della realtà.
    Perchè dovrei iniziare a credere nel momento della morte? Ma ancor di più, perchè dovrei credere?!? Riuscite a darmi una risposta razionale a questa domanda o no?
    Solo perchè si muore dovrei credere in Dio? O solo perchè si vive? O per entrambe le cose? E’ la paura dell’ignoto che vi spinge a credere? E’ la mancanza di risposte? O entrambe le cose? Insomma, perchè credete in Dio?
    Avete la ragione che vi distingue dalle bestie, il mio consiglio, iniziate ad usarla.

    Copio incollo da ciò che mi hai fatto leggere, un pochino complesso cmq:

    Le implicazioni dell’universo di Hartle-Hawking per la teologia sono profonde, come osserva lo stesso Hawking: “Finché l’universo aveva un inizio, potevamo supporre che avesse un creatore. Ma se l’universo è completamente autosufficiente, senza un confine o un margine, non ha né un principio né una fine: semplicemente c’è. In tal caso, c’è ancora posto per un creatore?”.

    Approfittando dell’imminente anniversario della nascita di Darwin, consiglio di leggere: “I falsi miti dell’evoluzione. Top ten degli errori più comuni”

  31. BiGAlex ha detto:

    Allora, mi son piaciuti molto sia l’intervento sul blog, sia i commenti scatenati, e mi sembra il caso di aggiungere qualcosa di mio ^^
    Iniziamo col dire che molti fedeli credono non solo in dio, ma anche nel male. Ovvero, il solo concetto di “dio” non è sufficiente per dimostrare *tutto*, essendo egli di immane benevolenza, e quindi si rende necessario qualcosa che sia di immane malvolenza. Quindi ecco, ci serve il male. Il male è necessario per spiegare tutte le cose brutte del mondo, il bene le cose belle. E se (ad esempio) pensi di uccidere una persona e lo fai, ecco, questo è male. Il male ha vinto su di te. Ti sei venduto ad esso.
    Ora il concetto è il seguente: abbiamo davvero la necessità di spiegare la creazione del mondo, adoperando questo sotterfugio pur di non accettare la più semplice spiegazione del fatto “tutto è e lo è sempre stato”?
    Cioè, un concetto così semplice, essendo difficile da accettare ai più, sembra necessiti di spiegazioni contorte ed inutili giri di fatti, eventi e quant’altro.
    Quindi, voi credenti, anzichè dire “l’universo è eterno”, dovete dire “l’universo è stato creato da dio che è eterno”. Mi sbaglio o potremmo tranquillamente eliminare la frase “è stato creato da dio che”? Cioè, è o no inutile?
    Premessa questa inutile supposizione, resta da capire voi come fate a sapere che la vostra inutile affermazione sia vera. Essì, perchè se fosse vera e *provata*, sarebbe largamente accettata anche dalle persone che adoperano la logica. Tuttavia, non avendo alcuna prova (se non sensazioni personali, pensieri instillati dalla religione e simili soggettività), certamente non potete convincere proprio nessuno che non voglia crederci per suoi motivi. Allora, non venirmi a dire che IO devo dimostrare qualcosa. Ci sono mancanze nella tua affermazioni, e ci sono inutilità nelle tue affermazioni, che io non ho motivo di accettare. Quando mi dimostrerai che quell’inutilità non sarà tale, sarò il più grande credente del mondo.
    Punto secondo: in punto di morte non vorrò convertirmi. Non perchè mi sia impuntato o cosa, ma semplicemente, non ho creduto fino ad ora, ho vissuto una vita così, ed all’improvviso dovrei credere?
    Ed oltre questo, io mi sento superiore per un semplice fatto: voi non accettate la realtà dei fatti ed inventate storie per farvi forza. Io l’accetto e da qui vien la mia forza. Dall’accettazione della mia condizione, dalla presa di coscienza delle mie vere capacità. Mi spiego meglio: il fatto che noi umani siamo limitati, affermazione condivisa da tutte le religioni, è vera. Ora, io accetto tale condizione. Accetto che ad un certo punto, la mia vita finisca. E basta. Cioè, dopo accetto che non ci sia nulla, e ne son felice. Siamo limitati e basta. Voi invece, insoddisfatti della vita terrena, dovete credere per esser felici che ci sia altro. Perchè qui fa schifo e dopo ci sarà “il meglio”. E mi dispiace allora che viviate in un tale mondo schifoso. Fatevi uccidere da qualcuno e passate subito a miglior vita. Io invece la vita qui me la godo come dico io e morirò felice, sapendo di aver fatto quanto era nelle mie possibilità per aver goduto della mia vita. E per aver goduto della possibilità di vivere che mia madre mi ha dato. Non mi occorre “il meglio” che verrà dopo.
    Semplicemente, vedo, comprendo, ed accetto i miei limiti. E son felice.
    E siete voi ad essere insoddisfatti.
    Quindi, caro mio, chi di noi due morirà felice? Tu che speri fermamente che dopo ci sia qualcosa, o io che so di aver fatto il possibile qui e ne son fiero?

    Saluti

    • Neuro ha detto:

      @BiGAlex:
      Cioè, un concetto così semplice, essendo difficile da accettare ai più, sembra necessiti di spiegazioni contorte ed inutili giri di fatti, eventi e quant’altro.
      Quindi, voi credenti, anzichè dire “l’universo è eterno”, dovete dire “l’universo è stato creato da dio che è eterno”. Mi sbaglio o potremmo tranquillamente eliminare la frase “è stato creato da dio che”? Cioè, è o no inutile?

      Fa sempre piacere leggere commenti di persone che hanno usato e continuano ad usare l’unica cosa che ci differenzia dagli animali, la ragione… porsi domande, sempre, sempre…
      Per il “concetto vita” sono perfettamente d’accordo con te e si potrebbe riassumere dicendo che il vero “senso della vita” è “semplicemente” viverla!

  32. Massimiliano ha detto:

    “Il problema dell’ umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
    intelligenti sono pieni di dubbi” Bertrand Russel

    credo non ci sia altro da aggiungere.

    @neuro: i miei complimenti per come hai saputo rispondere ai vari personaggi (oserei definirli “stupidi”, come fece russel ma penso di poter evitare) che cercavano di dimostrarti di avere ragione 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...