Perché “odio” Berlusconi


Copio-incollo un post trovato in un forum, in cui un utente risponde alla domanda: “perché odiate Berlusconi?”.
Lo riporto qui, non solo perché condivido ogni singola virgola, ma anche perché non avrei saputo dirlo in miglior modo.

Sostanzialmente il problema per cui odio Berlusconi è questo:

sono nato sul finire degli anni ’70 e cresciuto con l’idea che, se avessi studiato, se mi fossi impegnato in qualcosa, se fossi stato onesto, avrei ricevuto prestigio sociale, ricchezza e felicità.

Vivo oggi in una nazione in cui i figli sono più poveri dei loro padri, in cui andare in televisione ad un reality senza saper fare nulla rende molto ma molto di più che fare il ricercatore universitario o il medico, in cui se sei onesto sei un fesso e se sei furbo sei uno buono, in cui andare con una minorenne o delle puttane non è moralmente deprecabile, in cui la prostituzione fisica e mentale è diventata una qualità per fare carriera, in cui avere rapporti con i mafiosi che hanno ucciso eroi come Falcone e Borsellino non ripugna.

Sia chiaro: l’insegnante col preside, la segretaria con il professionista e tutti i clichè noti di relazioni sessuali di sottomesse che facevano carriera ci sono sempre stati.
L’imbroglioncello che truffava la CEE e faceva soldi, pure (anche se di solito un po’di galera se la faceva dopo).
La differenza con oggi è che prima tutte queste figure venivano additate come schifezze, non come modelli da seguire.
Oggi sei scemo se non fai così.

Di contro cosa mi trovo? un Paese che va picco.
Nonostante le cazzate che dicono, siamo economicamente in declino dal 92, cioè dal giorno in cui abbiamo deciso di entrare in Europa e ci hanno detto:”fino a ieri spendavate a cazzo, facendo debiti. Adesso fate i bravi e datevi una mossa”.
Tocca a noi ripagare i debiti fatti dai nostri padri.
Per non parlare di una Costituzione che fa invidia al mondo, un gioiello preziosissimo che questo piccolo dittatore delle Bahamas sta già distruggendo.
Il Parlamento è fatto di gente NOMINATA, non ELETTA, quindi rispondono alle segreterie di partito non agli elettori (sparita la sovranità popolare). Nonostante questo, va avanti a colpi di fiducia.
Adesso deve sottomettere la Magistratura e scontrarsi col Capo dello Stato, gli ultimi due baluardi dell’equilibrio dei poteri.
Poi la potrete pure chiamare come volete, ma è una dittatura, nel senso che il popolo non decide più un cazzo, non ha rappresentanti a controllare e fare leggi.

Ci sarebbe bisogno di un uomo capace, serio, che dicesse:
fino a ieri si rubava, da oggi tutti a dare una mano perchè abbiamo i debiti.
E invece gli italiani, spesso ignoranti, iniziano ad osannare uno che in fondo trasmette loro questo messaggio:continuiamo a rubare.
meglio l’uovo oggi che la gallina (morta) domani.
E quindi vedo il mio futuro e quello di eventuali figli sempre più nefasto.

E’ Berlusconi il gran colpevole di tutto ciò: con le sue televisioni ha addormentato le nostre coscienze, ci ha abituati lentamente a poter sopportare di tutto e a non capire cosa succede, come siamo visti nel mondo (io viaggio spesso e lo so benissimo).
Se nel ’93 gli italiani avessero avuto dei telegiornali che dicevano ogni giorno che Dell’Utri era amico dei mafiosi, col cavolo che l’avrebbero votato. Ma all’epoca c’erano ancora delle coscienze vive.
Ora sono assopite. Non si destano. Accettano di tutto. Tranne se gli tocchi il calcio la domenica (sarà, ma sono alcuni anni che non mi appassiona più come prima il gioco più bello del mondo).
Potrei parlare per altre ore, ma in fondo odio Berlusconi perchè lui è uno che imbrogliando, rubando, mentendo, avendo rapporti con gente pericolosissima, comanda perchè ha incantato la nazione.
Non ha usato armi nuovissime. Ha ripreso i vecchi trucchi della roma imperiale: i gladiatori odierni sono i calciatori.
Lui è l’emblema di tutto ciò che non vorrei essere e che non fosse mio figlio, ma come potrei mai insegnargli che l’onestà ed il merito pagano se questi sono i modelli “vincenti” che abbiamo davanti ai nostri occhi?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...