Hello Pluto!


tn-p_lorri_fullframe_colorÈ un evento eccezionale, che dovrebbe tenerci con il fiato sospeso ma (e questo la dice lunga su quanto sia alto l’interesse per la scienza in Italia) se ne parla meno di quanto si dovrebbe.

Fra poche ore (2 circa) (in realtà mentre state leggendo la sonda è già passata NdR ) la sonda New Horizons, dopo 9 anni di viaggio, sorvolerà il pianeta (anzi, il “pianeta nano”) Plutone, scoperto solo nel 1930. Non lo abbiamo mai visto come lo vedremo ora, troppo lontano, troppo piccolo (più piccolo della Luna!), anche il più potente telescopio lo vede come un puntino. Con questa missione completiamo un altro passo nella conoscenza.

Plutone ha 5 satelliti (conosciuti), è un pianeta ghiacciato con un’atmosfera ricca di metano con una temperatura alla superficie di circa -234°C e frequenti tempeste di neve, il suo polo sud è uscito dalla notte nel 1987 e vivrà di giorno, con una flebile luce solare, fino al 2107, un mondo molto lontano dal nostro ed ai limiti del sistema solare.
Due curiosità: a bordo della sonda le ceneri di chi ha scoperto Plutone e due monetine degli USA. Perché poi New Horizons si perderà nel buio assoluto.

Stupisce come un evento del genere, sicuramente storico, sia praticamente ignorato dall’informazione generale.

Nelle prossime ore le prime immagini di Plutone da vicino e per chi volesse seguire la missione della sonda, ecco il sito della Nasa: http://www.nasa.gov/mission_pages/newhorizons/main/index.html
Buon viaggio, New Horizons.

Fonte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...